Univers Italia

Ristrutturazione Tetti Vercelli, Casale Monferrato, Novara

Le funzioni del tetto

Le  funzioni del tetto sono tante ma principalmente un tetto deve :

  1. ISOLARE bene e quindi consentire di tenere calde d’inverno e fresche d’estate le pareti; il corpo umano percepisce quindi per irraggiamento le migliori condizioni di confortevolezza. L’isolamento riduce i consumi energetici dato che limita la fuoriuscita di calore dalla copertura.
  2. PROTEGGERE, ovvero dividere con uno strato l’interno dall’esterno proteggendolo dagli eventi atmosferici. Solo materiali certificati, nei processi, per le materie prime e per i controlli, e studiati appositamente garantiscono la qualità delle prestazioni.
  3. VENTILARE infatti deve poter smaltire il calore accumulato sotto le tegole, scogliere la neve che si accumula in maniera controllata e tenere asciugato il sottotegola per ottenere quindi un miglior comfort ambientale. Grazie alla ventilazione viene garantita la salute e la durata al manto di copertura
  4. Ultimo ma non per importanza, IMPERMEABILIZZARE che significa tutelarsi da eventuale condensa e da perdite accidentali dovute ad eventi atmosferici eccezionali (piogge) . La membrana limita lo scarto di pressione tra interno ed esterno in caso di raffiche di vento, evitando il sollevamento del manto, riduce l’infiltrazione di polveri e contribuisce al risparmio energetico.

CHIAMACI PER UN PREVENTIVO GRATUITO PER RIFACIMENTO COPERTURE IL LEGNO.

TEL. 334 3333048

 

Learn More

Detrazione fiscali del 65%

detrazione fiscale

Ristrutturare il tetto di un immobile è un’operazione molto costosa, sia se lo stabile è interamente di proprietà, sia se si tratta di un condominio e la spesa è suddivisa con altri. Per rendere meno dispendiosa la scelta c’è la possibilità di accedere alle detrazioni fiscali.

Dal 1° gennaio 2012, con il Decreto Legge 201/2011, le spese per ristrutturazioni edilizie, tra cui quelle sostenute per il rifacimento del tetto, sono state inserite tra gli oneri detraibili Irpef in maniera definitiva (finalmente…), quindi, se si hanno i requisiti, è possibile accedervi senza problemi, cambiano soltanto la percentuale della misura e il tetto della somma massima ammissibile alla detrazione.

Altre novità importanti sono sono state introdotte dai Decreti Legge N° 83/2012 e N° 63/2013 i quali, oltre ad aver innalzato, per l’anno di imposta 2013, la misura della detrazione e la spesa massima ammissibile, hanno snellito le procedure abolendo alcuni obblighi e ridotto la percentuale della ritenuta d’acconto sui bonifici.

La detrazione riguarda le spese sostenute per interventi di manutenzione straordinaria, per le opere di restauro e risanamento conservativo e per i lavori di ristrutturazione edilizia effettuati sulle singole unità immobiliari residenziali di qualsiasi categoria catastale, anche rurali, e sulle loro pertinenze.

Learn More

From The Blog

Recent Works